QuASM HomePageProgetto EQUAL
N E W S S E A R C H CHI  SIAMO L I N K S F O R U M


H O M E
Indietro
Nuovo Manuale

Novembre 2004: il Progetto EQUAL è stato approvato e finanziato.

All'Associazione è richiesto di:

  • Produrre entro la fine di aprile del 2005 una bozza di Manuale di accreditamento di territori socialmente competenti nelle politiche di inclusione sociale dei malati di mente. Al raggiungimento dell'obiettivo di questa azione contribuiranno anche rappresentanti di altri soggetti (operatori psichiatrici, operatori sociali di cooperative, associazioni di famigliari di pazienti) partecipanti al progetto.
  • Formare facilitatori e visitatori tra il 2005 e il 2006 che sperimenteranno l'applicazione pratica del Manuale e le procedure di autovalutazione e di valutazione tra pari in 5 dei Distretti partecipanti al progetto.

Visualizza o scarica il Progetto Territori x la Salute Mentale (15.10.04)

Nuovo Manuale - Visualizza il documento su "Costruzione del Manuale di Accreditamento per la valutazione della competenza sociale del Distretto per l’inclusione dei soggetti malati di mente"

Cosa è previsto per questa macrofase

Realizzazione di un Manuale di accreditamento per la certificazione di territori socialmente responsabili per la salute mentale

Attività in cui si articola

La procedura di valutazione secondo il modello dell'accreditamento volontario professionale tra pari adotta come strumento il Manuale, che non è altro che un elenco strutturato e articolato di criteri, indicatori e standard di qualità, che nello specifico verteranno sulla qualità delle politiche e delle azioni concretamente messe in atto sul territorio per favorire l'inclusione sociale dei malati mentali. In assenza di uno strumento simile già accreditato, è necessario procedere alla "costruzione" del Manuale attraverso una procedura di larga consultazione tra gli attori del processo e di raggiungimento di consenso tra di loro.

Al termine del processo, si ha la fase di autovalutazione degli operatori della rete di servizi di un territorio definito, il Distretto, che dovranno trovare tra loro un consenso sul giudizio di conformità della propria situazione operativa agli standard di qualità indicati nel Manuale. Successivamente, l'autovalutazione sarà sottoposta a una verifica esterna attraverso un sistema di scambio di visite tra pari.

Alla conclusione di questo percorso è possibile, per ciascun Distretto, individuare gli elementi di forza e quelli di criticità, e attivare processi di miglioramento.

Sintesi delle azioni:

  1. Preparazione di un canovaccio di Manuale

  2. Definizione di un testo "quasi" definitivo (tre giornate residenziali: 20 persone con discussant)

  3. Discussione decentrata ai Distretti e definizione di un testo definitivo (9 incontri di un giorno)

  4. Approvazione in plenaria del testo del Manuale (una giornata di studio, 20 persone guidata da discussant)

  5. Formazione di facilitatori e visitatori (tre giornate, possibilmente residenziali)

  6. Scambio di visite tra pari in almeno cinque sperimentazioni locali (2 giorni per visita)

  7. Revisione finale del manuale al termine dell’applicazione (due giornate residenziali, 20 persone con discussant).

Partner o i partner responsabili della realizzazione.

Il partner responsabile è l’Associazione QuASM, che si avvarrà del contributo di idee di almeno 1 referente del privato sociale e di 1 referente delle Aziende Ospedaliere per ognuna delle nove sperimentazioni del progetto.

Durata in mesi della macrofase

Durata 33 mesi.

Annualità di avvio della macrofase (1a, 2 a o 3 a).

Avvio 1° anno

Tipologia e numero dei beneficiari previsti nella macrofase

I 18 beneficiari sono gli operatori dei Centri per la Salute Mentale (CPS) e delle cooperative sociali.

Prodotti eventualmente previsti nella macrofase

Il Manuale


© 2002, Associazione Italiana Qualità e Accreditamento in Salute Mentale 
Scrivi alla nostra Associazione          Contatta il Webmaster          Aggiornamento 19/02/2009